fbpx

Non abbiate paura. Grand Hotel Albania 1991-2021

· Con D'Elia sul palcoscenico del Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, un ensemble transadriatico formato da Claudio Prima (organetto e voce), Nevila Cobo (violino) e Merita Alimhillaj ·

Il racconto, scritto da Francesco Niccolini e interpretato da Luigi D'Elia, restituisce trent'anni dopo tutta l’umanità dell’incontro fra novantamila brindisini e più di ventimila albanesi.

Con D’Elia sul palcoscenico del Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, un ensemble transadriatico formato da Claudio Prima (organetto e voce), Nevila Cobo (violino) e Merita Alimhillaj (violoncello). I fatti del ’91 diventano un’occasione per ricordare. Per comprendere come mai ancora oggi ci sia bisogno di cercare pace oltre il mare. Un momento corale, una biografia collettiva della città e di quel sentimento che nel marzo di trent’anni fa ha trasformato Brindisi in un Porto di Pace.

Crediti:

una produzione Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi

con il sostegno di Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura.

Non abbiate paura. Grand hotel Albania 1991-2021

di Francesco Niccolini con Luigi D’Elia, Claudio Prima, organettoNevila Cobo, violino, Merita Alimhillaj, violoncello

Regia video Mimmo Greco

Luci Paolo Mongelli

Riprese Enzo Campanella, Massimo Corcella, Mimmo Greco e Enrico Lamonaca

Fonico Rocco Sante Sabia

Foto Damiano Tasco

Interviste Antonio Celeste

una produzione INTI, la terra delle storie in viaggio

LASCIA UN COMMENTO

VIDEO SIMILI